Marcello Veneziani e Roberta Bruzzone protagonisti a Gorizia per il festival AlienAzioni

Due sono gli appuntamenti che, nella sua seconda settimana, ha in programma il festival AlienAzioni, organizzato dall’associazione Gorizia Spettacoli.

Il primo, fissato per mercoledì 23 ottobre, al teatro Verdi del capoluogo isontino, con inizio alle 20.45, avrà per protagonista il filosofo, giornalista e scrittore Marcello Veneziani che sarà sul palco per “Un viaggio tra genialità e follia”, questo il titolo dell’incontro, avente ingresso libero.

Nell’occasione, verrà anche stabilito un gemellaggio tra AlienAzioni e il Follemente festival di Teramo che, giunto all’edizione numero cinque, è stato ideato dallo stesso Veneziani.

Il secondo appuntamento che AlienAzioni prevede per questa settimana è invece quello di venerdì 25 ottobre, al Kinemax di Gorizia. Comincerà alle 20.45 con “Le due vergini” di Giovanni Gentile, vincitore del Premio Sipario 2016 quale migliore drammaturgia dell’anno. Lo spettacolo, messo in scena dal Collettivo Teatro Prisma di Bari, è un thriller di cui si conosce già in partenza l’assassina, accusata di delitto preterintenzionale e in attesa di giudizio; all’imputata viene assegnato un legale d’ufficio, un giovane avvocato, molto preparato, che si presenta sicuro del fatto suo. A seguire, la criminologa Roberta Bruzzone, noto volto televisivo, commenterà lo spettacolo e terrà un intervento sul tema “La follia e la violenza”. L’ingresso è di soli 2 euro.

Sostenuta dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, dal Comune di Gorizia, dalla Camera di Commercio della Venezia Giulia e dalla Fondazione Carigo, la seconda edizione del festival AlienAzioni è cominciata la scorsa settimana con un ricordo del festival di Woodstock, nel suo 50° anniversario, curato da Ezio Guaitamacchi e Brunella Boschetti e con, quale guest star, Andrea Mirò.

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *